Diagnosi energetica

Certimac offre il servizio di Diagnosi energetica, l’analisi indispensabile per conoscere e ottimizzare i consumi energetici nel settore pubblico e privato.

SCOPRI COME INTERVENIAMO
Cos’è la diagnosi energetica e a cosa serve
La diagnosi energetica è una procedura sistematica e documentata che ha l’obiettivo di individuare i flussi energetici e gli interventi migliorativi - sia in termini impiantistici che di isolamento dell’involucro - per ridurre i consumi energetici di un edificio, di un sito produttivo o una parte di esso.

Le attività di diagnosi energetica si applicano a diversi contesti: diagnosi energetica di attività industriale o attività di servizi, diagnosi energetica edifici pubblici, diagnosi energetica edifici residenziali (condomini, monofamiliari, edifici polifunzionali, ….).
In tutti i casi l’obiettivo è uno solo: comprendere come viene utilizzata l’energia e individuare le opportunità per ridurre i consumi energetici e la carbon footprint dell’edificio o dell’impresa.

La diagnosi energetica classifica gli interventi simulati secondo un ordine di priorità seguendo un approccio di valutazione costi/benefici e guida alla scelta degli interventi economicamente più vantaggiosi..

I benefici sono molteplici: nell’ambito degli edifici la diagnosi energetica è il primo passo verso l’efficientamento energetico che porterà ad un aumento del valore della struttura efficientata, a considerevoli risparmi in termini di consumi energetici e al miglioramento del comfort abitativo per le persone.

Negli interventi sui processi produttivi si guadagna in termini di efficienza nei consumi energetici e si può intervenire sui KPI per ottimizzare il processo produttivo con il conseguente incremento di redditività e marginalità per l’impresa.
Divisione
energia
Chiedi al nostro esperto
Ing. Massimo Bottacini
Esperto gestione energia certificato

A chi si rivolge

La Diagnosi Energetica ai sensi delle più recenti e rigorose normative, ad esempio il Decreto Legislativo n. 102/2014 e le norme UNI CEI EN 16247, rappresenta il primo passo di un Percorso di Efficienza Energetica (PEE) che coinvolge diversi soggetti.
    Il Decreto Legislativo 102/2014 in attuazione della Direttiva Europea 2021/27/UE sull’efficienza energetica individua come soggetti per cui la diagnosi energetica è obbligatoria:
  • grandi imprese, ossia le aziende con più di 250 dipendenti e fatturato maggiore di 50 milioni di euro oppure con un totale di bilancio annuo superiore a 43 milioni di euro;
  • imprese a forte consumo di energia (le cosiddette imprese energivore), iscritte nell’elenco annuale istituito presso la Cassa per i servizi energetici e ambientali (CSEA).
  • In questi casi la diagnosi energetica consente di orientare e sensibilizzare l’azienda in merito alle pratiche più efficienti e alle linee guida certificate per la corretta gestione dell’energia.

    Questi soggetti sono tenuti a effettuare l’analisi energetica ogni 4 anni, a partire dal 5 dicembre 2015.

    Per questa tipologia di soggetti sono ammesse solo diagnosi energetiche provenienti da soggetti certificati: ESCo certificate secondo UNI CEI 11352, Auditor energetici ed EGE certificati in conformità alla UNI CEI 11339
    Gli EGE certificati di Certimac sono abilitati al rilascio della relazione di diagnosi energetica
    Il D.Lgs 115/2008 prevede l’obbligo di diagnosi energetiche per gli edifici pubblici o ad uso pubblico nel caso di:
  • interventi di ristrutturazione degli impianti termici, compresa la sostituzione dei generatori
  • ristrutturazioni edilizie che riguardino almeno il 15% della superficie esterna dell’involucro edilizio che racchiude il volume lordo riscaldato
  • Il Decreto CAM (Criteri Ambientali Minimi) richiede che venga obbligatoriamente redatta la diagnosi energetica (oltre all’APE dove richiesto) per progetti di ristrutturazione di edifici pubblici con superficie utile uguale o superiore a 2500 metri quadrati quando:
  • sono oggetto di ristrutturazione importante di primo livello: interventi che riguardano più del 50% della superficie disperdente esterna e l’eventuale rifacimento di impianti termotecnici
  • sono oggetto di ristrutturazione importante di secondo livello: interventi che riguardano dal 25% al 50% della superficie disperdente esterna e l’eventuale rifacimento di impianti termotecnici
  • Le diagnosi energetiche per gli edifici pubblici possono essere redatte da un professionista abilitato, quindi semplicemente iscritto ad un Albo professionale.
    Fanno eccezione le diagnosi obbligate dal Decreto CAM, che devono essere stese da un soggetto certificato: ESCo, EGE certificati in conformità alla UNI CEI 11339.
    Gli EGE certificati di Certimac sono abilitati al rilascio della relazione di diagnosi energetica
    Il Decreto Requisiti Minimi (DM 26/06/2015), attuativo della Legge 90/2013, prevede l’obbligo di diagnosi energetica nel caso di ristrutturazione o nuova installazione di impianti termici di potenza termica nominale del generatore maggiore di 100 kW.

    L’elenco di interventi proposto nel decreto è considerato non esaustivo e sottolinea la necessaria conoscenza approfondita dell’edificio a monte di possibili interventi che coinvolgono il sistema edificio-impianto.

    Il Superbonus 110% richiede una attività simile a quella di diagnosi energetica per la fase preliminare di valutazione degli interventi ammissibili e di redazione dell’APE (Attestato di Prestazione Energetica) convenzionale da redigere ANTE e POST intervento per attestare il salto delle due classi energetiche.

    Per individuare gli interventi effettivamente utili a migliorare la prestazione energetica dell’edificio occorre eseguire un sopralluogo, raccogliere la documentazione disponibile e quindi elaborare un modello energetico del sistema edificio-impianti (BEM - Building Energy Modeling), necessario per la successiva definizione degli scenari di efficientamento energetico.

    Questo tipo di diagnosi energetica può essere redatta da un professionista abilitato alla progettazione del sistema edificio-impianto, quindi semplicemente iscritto ad un Albo professionale.

Come interveniamo

La divisione Energia di Certimac ha sviluppato una metodologia accurata di conduzione della diagnosi energetica in linea con le più recenti e rigorose normative e protocolli nazionali e internazionali. Il nostro protocollo prevede 5 fasi concepite in chiave modulare e flessibile sulla base delle esigenze e degli obiettivi specifici del cliente:
Analisi dei flussi energetici e definizione del consumo di riferimento attraverso diverse fonti e strumenti tra cui - quando richiesto - azioni di monitoraggio energetico pre intervento
Modellazione energetica del sistema edificio-impianto (BEM) basato sul fabbisogno reale misurato volta ad analizzare il comportamento statico e dinamico dell’intero sistema e necessario per individuare gli interventi di miglioramento
Valutazione tecnico-economica degli interventi di efficientamento con analisi comparata dei costi e dei benefici generati durante la vita utile dell’azione di miglioramento ipotizzata
Definizione degli schemi finanziari a supporto della realizzazione degli interventi, che tengano conto degli strumenti di incentivazione più adatti tra quelli disponibili e di eventuali forme di finanziamento agevolato
Implementazione di un sistema di monitoraggio dei consumi per la valutazione dei risparmi energetici conseguiti con l’AMEE (Azione di Miglioramento dell’Efficienza Energetica). Il sistema di monitoraggio post intervento è indispensabile per la definizione di contratti EPC (Energy Performance Contract)

Servizi per l'efficienza energetica

Scarica la guida aggiornata sui servizi e le certificazioni di Certimac per la transizione energetica

SCARICA

Perché sceglierci?

I nostri EGE certificati affiancano imprese e Pubblica Amministrazione nel percorso verso l’efficienza energetica definendo in modo chiaro, accurato e professionale gli interventi per la riduzione dei consumi energetici e la promozione dell’efficienza energetica nei processi produttivi e negli edifici.

Gli interventi di diagnosi energetica che eseguiamo non rappresentano solo l’adempimento a un obbligo normativo, ma sono il primo passo per accompagnare le aziende verso una maggiore consapevolezza dei consumi e un uso efficiente delle risorse.

Relazione di Diagnosi Energetica

Gli EGE abilitati di Certimac rilasciano la Relazione di Diagnosi Energetica richiesta dalla normativa

Chiedi al nostro esperto

Raccontaci i tuoi obiettivi e ti proporremo la soluzione
su misura per le necessità della tua impresa.

Compila il form con nome, cognome
e indirizzo di posta elettronica. Se preferisci
essere contattato telefonicamente inserisci
anche il tuo numero di telefono.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile.

Newsletter

Seguici su

Copyright © Certimac soc.cons. a r.l.    -   P.IVA 02200460398
CRAFTED
WITH LOVE BY
e
chevron-down