07/02/2024

Credito d’imposta per la transizione 5.0: il quadro aggiornato

A breve il decreto attuativo che regolamenta l’agevolazione da 6,3 miliardi dedicata alle imprese italiane. Una sintesi di quanto noto ad oggi.
Credito d’imposta per la Transizione 5.0 - OBIETTIVI


Il Credito d’Imposta rappresenta un importante strumento utilizzato dal governo italiano per sostenere la competitività delle imprese e stimolare i loro investimenti in innovazione. 

 

In questa ottica, il Ministero delle Imprese e del Made in Italy (MIMIT) sta predisponendo un nuovo pacchetto di Credito d’Imposta, complementare a quello previsto per la Transizione 4.0, volto a incentivare investimenti a favore della Transizione 5.0. 

 

L’obiettivo è di supportare le imprese che abbracciano l’innovazione e adottano soluzioni tecnologiche all’avanguardia, anche digitali, per incrementare l’efficienza energetica e promuovere l’autoconsumo e l'autoproduzione di energia rinnovabile. 

 

In attesa della pubblicazione del decreto attuativo per l’operatività dell’incentivo, vediamo di seguito quanto già noto ad oggi. 

 

Credito d’imposta per la Transizione 5.0 - BENEFICIARI 

 

Può accedere all’incentivo qualsiasi impresa con sede in Italia, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalle dimensioni e dal regime fiscale di determinazione del reddito. 

 

Credito d’imposta per la Transizione 5.0 - INTERVENTI FINANZIABILI 

 

Il credito d’imposta per la Transizione 5.0 sostiene le imprese che investono nella transizione energetica dei propri processi produttivi con l’obiettivo di adottare un modello di produzione più efficiente, sostenibile e basato sulle fonti rinnovabili.

 

Gli interventi finanziabili comprendono: 

  • acquisto di beni strumentali materiali o immateriali 4.0 mirati a potenziare l’efficienza energetica 
  • acquisto di beni necessari per l’autoproduzione e l’autoconsumo da fonti rinnovabili (ad esclusione delle biomasse) 
  • spese dedicate alla formazione del personale per lo sviluppo di competenze relative ai temi della transizione verde (non finanziabile da sola)

Qui l’elenco dettagliato dei beni su cui è necessario attivare un investimento, anche se è probabile che il MIMIT lo modificherà. 

 

Le attività per acquisto di beni dovranno generare dei risultati minimi in termini di efficienza energetica o risparmio di energia: 

  • riduzione dei consumi energetici del 3% del fabbisogno aziendale 

OPPURE 

  • riduzione del 5% dei consumi energetici di uno specifico processo (ad esempio la tornitura o l’imballaggio)
Credito d’imposta per la Transizione 5.0 - RISORSE E ALIQUOTE

 

Le risorse destinate al credito d’imposta sono 6,3 miliardi di euro, grazie alla nuova versione del PNRR, per investimenti effettuati nel periodo compreso tra l'1 gennaio 2024 e il 31 dicembre 2025.

 

La dotazione si distribuisce nel seguente modo:

  • 3,78 miliardi di euro per l’efficienza energetica
  • 1,89 miliardi di euro per autoconsumo e autoproduzione di energia da fonti rinnovabili
  • 630 milioni di euro per la formazione del personale

 

Le aliquote a cui le imprese possono accedere variano in base alla classe di efficienza energetica raggiunta (definite in 3 classi) e alla quota di investimento: 

  • Investimenti fino a 2,5 milioni di euro:
    • Classe I: 35%
    • Classe II: 40%
    • Classe III: 45%
  • Investimenti tra 2,5 e 10 milioni di euro:
    • Classe I: 15%
    • Classe II: 20%
    • Classe III: 25%
  • Investimenti tra 10 e 50 milioni di euro:
    • Classe I: 5%
    • Classe II: 10%
    • Classe III: 15%

Mentre, per la formazione l’aliquota prevista è del 10% su un investimento massimo di 300 mila euro.

 

Le aliquote sopra indicate sono già comprensive delle attuali aliquote di transizione 4.0.

 

Le imprese che non raggiungeranno gli obiettivi di efficienza energetica ma acquisteranno beni 4.0 potranno comunque continuare a beneficiare degli attuali incentivi del piano Transizione 4.0 con aliquote più basse.

 

Credito d’imposta per la Transizione 5.0 - CERTIFICAZIONE 

 

È necessario certificare il progetto sia “ex ante”,  per attestarne la conformità ai criteri minimi di riduzione del consumo di energia, sia “ex post” per verificare l'effettiva realizzazione degli investimenti in corrispondenza con quanto dichiarato “ex ante”. 

 

Credito d’imposta per la Transizione 5.0 - I SERVIZI DI CERTIMAC  

 

Certimac, organismo di ricerca e certificazione fondato da ENEA e CNR,  affianca le imprese nei loro percorsi di innovazione sostenibile, decarbonizzazione ed efficientamento energetico dei processi produttivi.

 

Con le unità tecniche dedicate a  Materiali, Energia e Sostenibilità, offriamo servizi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale per la realizzazione di progetti di innovazione tecnologica avanzata focalizzati sulla transizione energetica e decarbonizzazione, materiali ad alte prestazioni e a basso impatto ambientale

 

Inoltre, i nostri EGE accreditati UNI CEI 11339 possono fornire la certificazione “ex ante” ed “ex post” in termini di risparmio di energia del progetto, requisito obbligatorio per poter accedere all’agevolazione. 

 

Queste attività rientrano nelle spese ammissibili del credito d’imposta come contratti di ricerca extra muros o consulenza specialistica da parte dell’azienda committente che beneficia del credito.

 

Compila il form sottostante per richiedere una consulenza.

 

I nostri specialisti saranno lieti di fornirvi le informazioni su come attivare percorsi di transizione energetica ed ecologica beneficiando del Credito d’Imposta per l’Industria 5.0.

Chiedi al nostro esperto

Raccontaci i tuoi obiettivi e ti proporremo la soluzione
su misura per le necessità della tua impresa.

Compila il form con nome, cognome
e indirizzo di posta elettronica. Se preferisci
essere contattato telefonicamente inserisci
anche il tuo numero di telefono.

Ti risponderemo nel più breve tempo possibile.

Continua a leggere

Novità, eventi e approfondimenti dal mondo Certimac

Newsletter

Seguici su

Copyright © Certimac soc.cons. a r.l.    -   P.IVA 02200460398
CRAFTED
WITH LOVE BY
e
chevron-down